Ma quanto ci vuole a mettere un cartello di divieto?

Il 13 giugno abbiamo incontrato il comandante dei vigili  Benedetto Allegro e il dirigente Patrizio Greggio. Abbiamo chiesto a  che punto erano le proposte concrete più volte presentate dal comitato (divieto di sosta in v. dei Tigli, divieto di parcheggio nell’area alberata della piazza, piccoli interventi per la sicurezza di ciclisti e pedoni in particolare in via Giarre e area centrale). C’è stata una grande disponibilità personale e anche una esplicita approvazione delle proposte; né il comandante né il dirigente ci hanno dato risposte precise sui tempi di attuazione. Non abbiamo avuto risposta nemmeno su atti che richiedono una decisione entro giugno 2012, come per esempio utilizzare il finanziamento concesso dalla regione per la bonifica delle discariche di v. Guazzi. Il Comitato Giarre continuerà ostinatamente a chiedere alla amministrazione di rispondere, con una telefonata, una mail, un articolo sui giornali o sul sito del comune.

Il comandante dei vigili Benedetto e il dirigente arch. Greggio conoscono i problemi e sono d’accordo sulle proposte. Sappiamo bene che realizzare interventi per la moderazione del traffico richiede tempo e sopratutto la volontà politica. Quello  che non riusciamo a capire è quali oscure ragioni dentro la complessa macchina organizzativa del comune impediscano al SINDACO di FARE  cose molto piccole come mettere un paio di divieti di sosta, due piccoli interventi che migliorano la vita dei cittadini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.