Strade di quartiere troppo pericolose per ciclisti e pedoni

In tempi di drammatica crisi economica sembra fuori luogo chiedere al sindaco di fare qualcosa per migliorare la vita di un quartiere. E invece c’è qualcosa che si può fare in tempi brevi e con pochi, pochissimi soldi e soprattutto ottenendo un grande, grandissimo consenso dai cittadini.  Il recente incidente alla rotonda di via Sabbioni con la strada romana (vedi post) conferma quanto sia importante anche per Giarre la sicurezza delle strade. Il comitato Giarre ha più volte segnalato i punti più critici con lettere all’amministrazione,  nel sito e nel recente ultimo incontro pubblico con il sindaco. Abbiamo quindi inviato al sindaco una lettera di denuncia dettagliata (PEC Denuncia pericolosità strade di quartiere) della persistente pericolosità di alcune punti di v. Giarre e v. Roveri.

Se per le strade del quartiere che non hanno la pista ciclabile le auto andassero più piano, diciamo a 30 km/ora,  cambia la  vita quotidiana di molte persone che per scelta o necessità vanno in bici o a piedi, a partire da bambini, donne  e anziani. E si avvia un circolo virtuoso: sempre più persone vanno e andranno a piedi o in bici e la vita sociale nel quartiere sarà migliore.

Interventi di moderazione del traffico sono adottati da moltissimi comuni in Italia e il Parlamento Europeo il giorno 8 luglio 2011 ha adottato una risoluzione nella quale “raccomanda vivamente alle autorità competenti di introdurre una velocità massima di 30 km/h per le zone residenziali e per tutte le strade urbane a una sola corsia che non dispongono di pista ciclabile separata, al fine di proteggere meglio gli utenti vulnerabili della strada”.

Ora aspettiamo i fatti ovvero le delibere di giunta e sopratutto le determine dei dirigenti di settore ovvero gli atti firmati con i quali si assegnano gli appalti con il dettaglio dell’opera, del luogo e soprattutto dei tempi di realizzazione. Noi  cercheremo i fatti e soprattutto li racconteremo…

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Marino ha detto:

    Vi auguro buona fortuna in merito alla vostre richieste avanzate al Sindaco Luca Claudio. In merito alle delibere e alle determine, guarda caso il vostro Sindaco ha gia deciso di oscurale dal sito del Comune di Abano, in modo che non siano visibili gli atti dei Dirigenti (determine) di qualsiasi tipo e orgine ne sia il contenuto.
    Questa sarebbe trasparenza amministrativa?
    Cari cittadini di Giarre state attenti alle false promesse, lo abbiamo sopportato per 10 anni a Montegrotto il caro Luca Claudio, il bagliore dei suoi occhi e del suo linguaggio ingannano la gente.
    La politica deve essere una vocazione e non un lavoro per ingrassare le proprie tasce. Avete letto dai giornali che il Sindaco Luca Claudio è stato nei giorni scorsi in Brasile per aspetti personali lavorativi. Quali?
    Sveglia ragazzi!!!

    Un saluto
    Marino Campagnaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.