L’abuso edilizio della ditta Pistorello S.p.A. a Giarre

I vigili di Abano Terme in data 18 maggio 2011 hanno rilevato che la ditta Pistorello S.p.A. ha commesso un abuso edilizio nella “Trasformazione di un terreno agricolo in area di deposito” nella sede in via Santa Giustina ad Abano Terme. Una piccola notizia quasi inosservabile del Mattino del 5 luglio 2011 ci ha condotto a scoprire nell’albo pretorio di Abano (http://www.abanoterme.net/albo-pretorio-on-line.html) l’elenco dei rapporti e delle ordinanze di sospensione di opere e lottizzazioni abusive del mese di maggio 2011. Fra l’elenco degli abusi una riguarda la ditta Pistorello S.p.A., la quale ha già un progetto di ampliamento dell’impianto approvato dalla Provincia di Padova nel 2009 ma subordinato ad un accordo con il Comune di Abano T. per mitigare il traffico dei mezzi pesanti che attraversano il quartiere di Giarre. A questo punto ci chiediamo: la trasformazione abusiva di terreno agricolo in area di deposito può essere collegata a questo progetto di ampliamento? Il Comitato Giarre ha detto in più occasioni di essere contrario all’ampliamento che porterebbe ad aggravare ancora di più il già pesante impatto di traffico pesante, polvere e rumore. Anche nelle ultime elezioni abbiamo chiesto a tutti i candidati sindaci l’impegno a favorire il trasferimento fuori da un quartiere residenziale, nel quale oltretutto è prevista una ulteriore espansione urbanistica rendendo quindi tale attività industriale ancora più incompatibile. Ancora una volta teniamo a precisare che tale trasferimento deve avvenire in un’ottica di salvaguardia dell’impresa e dei lavoratori. Notiamo inoltre che nell’elenco dei rapporti e delle ordinanze di sospensione degli abusi dell’albo pretorio non compare nessuna ordinanza di sospensione.

Il Comitato Giarre considera questo abuso un  tentativo di imporre uno stato di fatto di cui  poi agli enti preposti non resterebbe  che prenderne atto e sanare la situazione.

Nella recente campagna elettorale il candidato sindaco Luca Claudio si è  impegnato, circa l’ampliamento della ditta Pistorello S.p.A., a bloccare ogni “imposizione senza una pianificazione condivisa del territorio”.  E questo ci rassicura e ci fa ben sperare sulla faccenda.

LINK articolo del Mattino di Padova del 5 luglio 2011:   scoperti-dai-vigili-tre-abusi-edilizi-4564393

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.