Buon Natale e buon 2017

Arrivati a fine anno vogliamo fare gli auguri a tutti i cittadini del quartiere e con l’occasione vogliamo anche fare un bilancio della nostra attività di quest’anno e dei cinque anni della passata amministrazione tristemente conclusa in tribunale

Noi siamo orgogliosi di essere stati in tutti questi anni, con pochissime risorse ma con un grande impegno personale, una presenza riconosciuta e consolidata nel quartiere.

Abbiamo svolto con continuità una attività di impegno e di sensibilizzazione su problemi quotidiani e di piccola entità ma anche su temi  più importanti per il futuro del quartiere. Infatti ci siamo impegnati per la difesa della campagna Sgaravatti, perché il quartiere mantenga la sua impronta rurale e contro nuove lottizzazioni, perché i  camion pesanti non attraversino il centro urbano e la ditta Pistorello si trasferisca fuori dal quartiere. Ci siamo impegnati per una piazza più bella spendendo i pochi soldi disponibili per piantare una quercia e facendo spostare i cassonetti. Abbiamo chiesto ripetutamente e purtroppo invano che fossero fatti alcuni piccoli miglioramenti per rendere più ciclabile e più sicuro il quartiere.  Abbiamo chiesto il servizio di trasporto pubblico per chi non può prendere la macchina per portare i figli a scuola, andare dal dottore o fare la spesa.

Giarre è un quartiere isolato e  con pochi servizi ma con  grandi opportunità. C’è la stazione ferroviaria che dovrà diventare una stazione metropolitana. C’è la campagna e la diffusa cultura contadina dell’autoproduzione. C’è l’anello cicloturistico del Colli Euganei che attraversa il quartiere e lo valorizza. C’è l’ex caserma I° ROC che dovrà essere una grande opportunità per riprogettare questa parte del quartiere come area di servizi per Abano, senza costruire nuove case o centri commerciali.

Dopo la disastrosa giunta Claudio che ci ha praticamente costretti a schierarci anche politicamente nelle elezioni del 2016 il Comitato Giarre ritornerà ad essere un gruppo di cittadini che ha a cuore il quartiere e si impegna perché non sia un dormitorio ma diventi una comunità.

E quindi torneremo a proporre ai candidati sindaco ed alla nuova amministrazione, senza pregiudizi di parte, le stesse cose proposte in questi anni: conservare la natura rurale del quartiere,  non fare nuove strade e nuove urbanizzazioni, creare spazi sociali, migliorare la sicurezza delle strade e del trasporto pubblico per rendere più accessibili i servizi necessari ad una comunità

Il Comitato Giarre augura a tutti

Buon Natale e buon 2017


Be Sociable, Share!
This entry was posted in Comitato. Bookmark the permalink. Follow any comments here with the RSS feed for this post. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

1 commento a Buon Natale e buon 2017

  1. Aldo Nicoletti scrive:

    Certo vedere sui tg nazionali il sindaco arrestato dalla guardia di finanza è stata una mazzata. Leggere poi che dei funzionari del comune sono implicati nell’appalto del trasporto rifiuti vinto dall’Acegas-Aps è inquietante; appalto poi che è ancora sotto indagine da parte della guardia di finanza. Le riunioni fatte per spiegare la raccolta porta a porta non mi hanno convinto del tutto; per i proprietari di case singole può andar bene, perchè evitano di andare fino alle isole ecologiche, ma per le persone che abitano in condominio, dove spesso c’è litigiosità sono spese in più; se non si trova il volenteroso che ogni giorno mette fuori il bidone giusto, ( ed è un impegno) bisogna pagare uno. sarebbe stato meglio per i condomìni lasciare i contenitori grandi com’era prima, con l’apertura tramite scheda, come faranno ad Abano centro; in alcuni comuni poi è consentono lasciare i bidoni del condominio fuori, sul marciapiede, man mano che si riempiono vengono svuotati. Per quanto riguarda il nomadismo dei rifiuti, ho i miei dubbi che diminuirà; ho notato un aumento dei sacchetti abbandonati non solo lungo l’argine, ma anche lungo la brettella che dal “bivio” porta a Padova. Per l’Acegas-Aps, non più municipalizzata ma società che persegue il lucro, fare fare al cittadino la differenziata è un bel guadagno; l’unica nota positiva sta nella speranza che ci guadagni anche l’ambiente. Buon anno a tutti.

Lascia un commento

Per lasciare un commento sono necessari nome ed email, la redazione si riserva la facoltà di cancellare commenti non rispettosi degli altri. Campi obbligatori*

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


sei + 9 =